La bellezza della fatica e il gusto dell'impresa

Dal 1997 L'Eroica è un esempio di valorizzazione del patrimonio ambientale, di stile di vita sostenibile, di ciclismo pulito. Un mondo dove ognuno fa l’eroico a modo suo: l’importante è dimostrare che ci si può sacrificare col sorriso per una passione sana. Questo è l'evento che ha ispirato un intero movimento.

RICEVI LA NOSTRA NEWSLETTER
LETTERA EROICA

Iscriviti qui e sulle pagine degli eventi e del caffè per ricevere le newsletter dedicate dei singoli eventi e per essere informato sugli eventi Eroica di tutto il mondo. Spedita 2 o 3 volte al mese.

 
L'ULTIMA EDIZIONE
GUARDA LA FOTOGALLERY
I Percorsi
Piccolo Chianti
46KM
Piccolo Chianti
DISLIVELLO 709M
Richiede circa tre ore e regala suggestioni bellissime.
Percorso Corto
81KM
Percorso Corto
DISLIVELLO 1.560M
È la “porta d’accesso” al mito de L’Eroica. In circa quattro ore, oltre alle bellezze evidenziate nel percorso Passeggiata, da non perdere:
Percorso Cento
106KM
Percorso Cento
DISLIVELLO 1.741M
Un nuovo e inedito percorso che passa attraverso le Crete Senesi si aggiungge per la 23esima edizione de L'Eroica di Gaiole in Chianti. Il percorso è impegnativo ma è alla portata di molti grazie ad una lunghezza e un dislivello non esagerato.
Percorso Medio - Crete Senesi
135KM
Percorso Medio - Crete Senesi
DISLIVELLO 2.083M
Siamo già nel mito de L’Eroica ma il percorso è alla portata di molti ciclisti. I tempi di percorrenza possono arrivare anche a 10 – 12 ore e più.
Percorso Lungo
209KM
Percorso Lungo
DISLIVELLO 3.891M
É “L’Eroica” più autentica con oltre 3700 metri di dislivello. La pedalata dura almeno 15 ore; dunque gli ultimi tornano a Gaiole in Chianti anche dopo le ore 22.00.
Percorso Permanente
209KM
Percorso Permanente
DISLIVELLO 3.891M
La grande avventura de L’Eroica non è un dono che si riceve solo la prima Domenica di Ottobre.
Guarda Ora
il video de L'Eroica 2019
Vogliamo ringraziarvi tutti, eravate in oltre 8 mila e siete, siamo riusciti a rendere l'evento una cosa intima, dove il ciclismo, le nostre vecchie bici sono state capaci nuovamente di regalarci il miracolo del sogno, di riunirci ancora in un unico grande abbraccio.